PMD
Amplificatori modulari in classe “D”

Descrizione

Per maggiori informazioni contatta il nostro Data Book www.pasohelp.com
 

PMD125-V Amplificatore modulare in classe “D”

 

PMD250-V Amplificatore modulare in classe “D”

 

PMD500-V Amplificatore modulare in classe “D”

 

L’accurata progettazione e la scelta di componenti di elevata tecnologia ed affidabilità ha portato alla realizzazione di questa gamma di amplificatori in classe D, caratterizzati da un’estrema compattezza e da un ridotto consumo di energia. Completi di scheda di diagnostica per il test di corretto funzionamento e la verifica dell’integrità della linea altoparlanti, sono dotati di doppio circuito d’uscita con controllo separato (A e B), per la realizzazione di impianti a linea ridondata; nel caso in cui venga riconosciuto in una delle due uscite un corto-circuito, automaticamente questa linea viene sconnessa per consentire il regolare funzionamento dell’altra. Gli amplificatori modulari necessitano di un cestello PMS2001 per il montaggio a rack 19”. Gli amplificatori PMD, direttamente collegati al controller CR8506-V tramite cavo schermato CAT5, consentono di realizzare aree di elevata potenza. Ad ognuna delle 6 linee di uscita (zone) del CR8506-V possono essere connessi in cascata fino a 16 unità PMD; per ogni gruppo è possibile configurare un amplificatore come riserva. L’alimentazione indipendente di ogni amplificatore rende il sistema estremamente affidabile e conforme agli standard di sicurezza.
 
APPLICAZIONI PARTICOLARI
Gli amplificatori PMD possono essere impiegati anche al di fuori del sistema PA8500-VES, tutte le volte che siano richieste caratteristiche di minimo ingombro associate a grande affidabilità. Tramite dip-switch di configurazione, posti sul lato posteriore dell’apparecchio, o con un semplice protoccollo di comunicazione RS485 sarà possibile controllarli ed avere la completa supervisionare della linea altoparlanti ad essi collegata. Il protocolllo di comunicazione è compatibile con il sistema modulare PMS2000-VES. Oltre ad eseguire tutte le operazioni e/o verifiche impostate localmente con i dip-switches, sarà possibile visualizzare e modificare tutti i parametri tra cui:
• lettura dell’impedenza di riferimento per il test
• valore minimo e massimo entro cui il test risulta valido
• lettura dello stato dei test
• test degli ingressi
• misura della temperatura dei transistor finali
• regolazione del volume
 
CARATTERISTICHE FUNZIONALI:
 
Generali
• Funzionamento a 230 Vca e 24 Vcc
• Funzionamento ‘stand-alone’ o con ‘controllo remoto’
• Doppia presa d’ingresso RJ45 (per collegare in parallelo più amplificatori)
• Due ingressi audio
• LED frontali di indicazione del livello di uscita o dello stato di funzionamento dell’amplificatore
• Raffreddamento forzato a ventola con circuito elettronico di controllo e protezione
• Morsettiera di uscita del tipo a baionetta estraibile
 
Controlli locali o tramite comunicazione seriale
• Regolazione del volume di uscita
• Selezione dell’ingresso dell’amplificatore
• Inserimento del filtro LOW CUT
 
Diagnostica
• Diagnostica delle principali funzioni dell’amplificatore
• Verifica e misura dell’impedenza della linea altoparlanti (A e B)
• verifica ed isolamento delle linee altoparlanti in corto-circuito
• verifica isolamento di terra (GND FAULT)
 
PROTEZIONI
Gli amplificatori dispongono, oltre alla protezione classica offerta dai fusibili, di una protezione elettronica e di una termica con ripristino automatico, che li salvaguardano da eventuali rischi di danneggiamento contro i sovraccarichi.

I Led frontali hanno la doppia funzione di VU Meter (in condizioni normali) o di indicazione del tipo di guasto eventualmente rilevato dalla scheda di controllo.